LA SECONDA STAGIONE DI STRANGER THINGS: UNA BOMBA ANCORA INESPLOSA

Stranger Things 2
Più attesa del Natale, la seconda stagione di Stranger Things è finalmente online con le sue nove puntate che riprendono là dove la prima stagione ci aveva lasciati: nel lavandino di casa di Will. Stranger Things, laContinue reading

Più attesa del Natale, la seconda stagione di Stranger Things è finalmente online con le sue nove puntate che riprendono là dove la prima stagione ci aveva lasciati: nel lavandino di casa di Will.

Stranger Things, la serie originale Netflix ideata dai Fratelli Duffer, torna a far parlare di sé dopo una prima stagione che aveva trovato larghissimi consensi di pubblico. Ambientata negli anni ottanta, e quindi ricca di succulenti riferimenti per i nostalgici o più semplicemente per gli amanti di quella decade, Stranger Things conquista per l’incontro-scontro tra ordinario e straordinario nonché per un cast di grandi e piccini dotati di un immenso talento interpretativo. Ma ciò che ce la fa davvero amare è una sceneggiatura che in questa seconda stagione si impreziosisce di dialoghi capaci di far commuovere e di battute di spirito sempre esilaranti. Basti pensare all’ironia di un gruppo di ragazzini uniti da un’amicizia quasi mistica, alla tenerezza dell’amore fraterno di Jonathan per Will, al desiderio di riscatto di Hopper e al ruolo di Joyce, donna e madre pronta a sacrificare tutto per la sua famiglia.

Stranger Things

Ma cosa succede nella seconda stagione di Stranger Things?

In breve e senza spoiler nelle due righe che seguono.

Will, tornato dal Sottosopra, ha portato con se un “germe” dalla Valle delle Ombre che finirà per replicarsi ed espandersi fino a minacciare di prendere possesso del nostro mondo.  I protagonisti sono ancora una volta Will, Dustin, Lucas, Mike e Undi ma questa seconda stagione vede l’arrivo di un nuovo membro, Maxime, che si trasferisce nella movimentata cittadina dell’Indiana insieme al fratellastro Billy.

I commenti di chi ha già finito di vedere la seconda stagione si somigliano un po’ tutti: che delusionemeglio la prima! 

 In realtà, come spesso è accaduto con altra serie di successo come Game of Thrones, questa seconda stagione dimostra di volersi fare le spalle larghe seminando diversi indizi su una trama che all’inizio poteva sembrare  fin troppo lineare. Il primo episodio si apre suggerendoci la presenza di altre cavie di laboratorio a parte Undici, una delle quale parteciperà attivamente a questa stagione. Ma non solo, emergono anche particolari rimasti tutt’ora insoluti sul passato di Hopper e di Undici. Insomma le time line si moltiplicano così come si complicano le relazioni tra i protagonisti sempre meno bambini e sempre più adolescenti. Dunque occorre avere pazienza perché sì, Stranger Things è una bomba ancora inesplosa ma che sta seminando bene le sue mine, motivo per cui lo spettatore dovrà sopportare un ritmo più lento rispetto alla prima stagione. Nonostante questo le puntate 8 e 9 regalano cuore in gola e occhi lucidi in diversi momenti.

Cast Stranger Things

Produttori e sceneggiatori hanno già confermato di stare lavorando alla terza stagione. Non ci resta che starcene buoni e aspettare un seguito che, sui presupposti di questa stagione appena conclusasi, potrebbe rivelarci le cose più strane.